top of page
  • tiraboschiclaudio

Cosa posso guidare con la patente A ?

Guidare Moto in Italia: Tutto ciò che Devi Sapere sulle Patenti AM, A1, A2 e A

Nel mondo delle due ruote, ci sono regole chiare da seguire quando si tratta di ottenere la tua licenza per guidare una motocicletta. In Italia, le patenti per moto sono suddivise in tre categorie: A1, A2 e A. Ognuna di queste categorie ha requisiti specifici, ed è essenziale conoscere le differenze per guidare in modo sicuro ed in linea con la legge.

Età Minima e Requisiti


Patente AM: dai 14 puoi guidare tutti i ciclomotori chiamati anche motorini, che possono avere una cilindrata massima di 50 cm³ , velocità massima di 45 Km/h. Questo è il primo step per avvicinarsi gradualmente al mondo delle moto.


- Patente A1: A partire dai 16 anni, puoi ottenere questa patente per guidare motocicli con una cilindrata massima di 125 cm³, potenza massima di 11 kW e un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg. Questa è l'opzione perfetta per i neopatentati appassionati di moto leggere e ti consente poi a 18 anni di fare la patente B senza l'esame di teoria.

- Patente A2: Per ottenere questa patente, devi avere almeno 18 anni. Ti consente di guidare motocicli con una potenza massima di 35 kW e un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg. Questa categoria è ideale per coloro che desiderano una moto più potente rispetto alla categoria A1, ma senza le prestazioni estreme della categoria A. Rappresenta uno step intermedio per arrivare poi alla patente senza limiti.


- Patente A: Questa è la patente senza limiti, anche conosciuta come Patente A3. Tuttavia, puoi ottenerla solo dopo aver compiuto 24 anni. Con questa patente, puoi guidare qualsiasi tipo di motociclo. L'età minima può scendere a 20 anni se sei titolare di una patente A2 da almeno 2 anni.


Età Massima e Validità della Patente

Le patenti AM, A1, A2 e A sono valide ogni 10 anni fino a 50 anni di età. Successivamente, la validità si riduce a 5 anni per chi ha un'età compresa tra 50 e i 70 anni, a 3 anni per chi ha superato i 70 anni, e a 2 anni dopo gli 80 anni.


- Patente A: Questa categoria ti permette di guidare tricicli con una potenza superiore a 15 kW (a partire dai 21 anni) e motocicli senza carrozzetta (categoria L3e) o con carrozzetta (categoria L4e) che abbiano una cilindrata superiore a 50 cm³ se a combustione interna e/o una velocità massima per costruzione superiore a 45 km/h (a partire dai 24 anni).


Per chi già possiede la patente B e vuole ottenere la patente A, è necessario sostenere solo l'esame pratico. Inoltre, è importante sottolineare che non esiste più il concetto della "perdita" dei limiti: per passare da una categoria a quella superiore, è necessario sostenere solo la prova pratica corrispondente.


Ora che hai compreso le differenze tra le patenti A1, A2 e A, sei pronto a prendere la strada su due ruote in modo sicuro e responsabile. Buona guida!

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page